Il sito utilizza cookies propri e di terze parti. Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul sito.

Progetto per un laboratorio gastronomico permanente a Belluno

Il giorno 27/06/2017 si terrà il workshop a Belluno con l'intento quello di arrivare a progettare un laboratorio gastronomico permanente a Belluno, il tutto dalle ore 15.00-19.00 presso Villa Patt Sedico (BL). Il progetto finanziato dal FSE Cod. 152/2/823/2016 “IPERKIBS: ECCELLENZA AL SERVIZIO DELLE RETI” - Dgr nr. 823 del 31/05/2016 - Fondo sociale Europeo in sinergia con il Fondo Europeo di sviluppo regionale POR 2014-2020 - Ob. Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione, propone il WORKSHOP: UN ECOSISTEMA DI BUSINESS NEL FOOD: PROGETTO PER UN LAB GASTRONOMICO PERMANENTE.

il workshop belluno 27 giugno 2017 01

Il Workshop sarà la prima tappa di un percorso che dovrebbe portare alla realizzazione di un Food Lab attraverso il quale promuovere le tipicità locali, diffondere la cultura di una sana alimentazione,  valorizzare la creatività in cucina, creare delle sinergie tra diversi portatori di interesse (chef, produttori primari, ristoratori, nutrizionisti, tecnici). Il Focus sarà soprattutto sui prodotti locali e le filiere corte (Associazione Punto Verde Dolomiti, Apidolomiti, Associazione Viticoltori Alpago AVA) L’iniziativa, finanziato dalla Regione Veneto e dal Fondo Sociale Europeo, è rivolta ad operatori del settore, appassionati, giovani interessati a sviluppare nuove forme di imprenditorialità legate al food. 

 Sono previsti i seguenti interventi, al termine dei quali i presenti potranno confrontarsi sulle tematiche proposte: 

 

 

 

 PROGRAMMA DEL WORKSHOP

Moderatrice: Laura Solinas.

 Ulteriori Informazioni: Scarica la locandina del workshop

 

Seguirà un Buffet a base di prodotti locali in filiera corta organizzato dall’Associazione Cuochi Bellunesi. L’ingresso è gratuito ed aperto al pubblico. 

--> Possibilità di prenotare il postohttps://goo.gl/forms/h0gF1I5XaKNuwHE82 oppure pregasi compilare il modello sottostante.

 

Prenota il tuo posto al workshop: Un ecosistema di business nel food, progetto per un lab gastronomico permanente

Territorio GAL2 - pubblicati i bandi

gal2 prealpi e dolomitiIl 5 maggio 2017 sul BUR sono stati formalmente pubblicati i bandi pubblici. E' possibile effettuare le domande entro 60 giorni dalla data di pubblicazione.

I bandi riguardano: ammodernamento dei fabbricati finalizzati all’attività d’impresa, l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature (tipo intervento 6.4.2 Creazione e sviluppo di attività extra-agricole nelle aree rurali), la valorizzazione del patrimonio architettonico di pregio (tipo intervento 7.6.1 Recupero e riqualificazione del patrimonio architettonico dei villaggi e del paesaggio rurale) e lo sviluppo ed animazione delle filiere corte (tipo intervento 16.4.1 Cooperazione per lo sviluppo delle filiere corte).

Scopri i bandi. Gli interessati possono contattare il Centro Consorzi allo 0437/851311 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’allarme viene dato dagli operatori della filiera del legno: sempre meno legno per noi. 

Il comparto delle prime lavorazioni (segherie) del legname prodotto nel nostro territorio montano, vive oggi un periodo di crisi da ricondurre, tra gli altri problemi, anche ad una concorrenza del vicino mercato austriaco. Infatti attualmente l’Austria è capace di proporre dei valori sovrastimati nell’acquisto del tondame dei nostri boschi e, dopo la produzione del materiale lavorato (assortimenti commerciali di tavolame, tavole per perline, travature, morali, legname monolama, ecc.), immetterlo nel mercato italiano a prezzi molto bassi, creando di fatto una situazione di grave concorrenza con le segherie locali. Inoltre, non si capisce come l’Austria possa applicare una differenza di prezzo sul legname venduto in Italia rispetto alla Germania di +15/16 euro su mq [fonte: Holzkurier del 5/2/2017].

3 locandina legno risorsa del belluneseCertamente tale dinamica del Paese a noi confinante è in funzione ad una maggiore efficienza produttiva dei propri impianti, ed ai bassi costi di produzione delle lavorazioni. Tutto questo permette all’Austria di:

1.   svuotare il nostro mercato interno della materia prima vista l’importante margine di convenienza dei proprietari delle aree boscate a vendere il legname a prezzi particolarmente elevati;

2.  riproporre sui nostri mercati locali, un semilavorato a prezzi di vendita fortemente competitivi che indubbiamente mortifica e deprime le segherie della Provincia di Belluno in modo tale da mettere in crisi l’intero comparto.

Luciano Saviane, ditta Saviane F.lli di Pompeo srl:” Forse è una strategia austriaca per entrare nel nostro mercato locale e Nazionale, ma ciò comporta, in particolare, il chiaro indebolimento del settore delle prime lavorazioni e, più in generale, di tutti gli operatori del settore forestale. È necessario ed urgente sviluppare, quindi, una progettualità e degli interventi puntuali con l’intento di proteggere i nostri preziosi boschi e le nostre segherie, aiutandole a contrastare una concorrenza sempre più aggressiva, trovando le risorse e gli strumenti per intervenire, soprattutto sul piano delle innovazioni e delle reti di imprese, per esercitare così sempre più, una positiva influenza economica e rafforzare il consolidamento sul mercato del particolare interesse di settore”.

Michele Talo, direttore del Centro Consorzi: “Ritengo che siano le forme di aggregazione i modi per uscire vincitori da una sfida impari. La Rete Innovativa Regionale e il Consorzio Legno Veneto sono splendidi esempi di forme di aggregazioni che rafforzano l’immagine pubblica e collettiva del valore del legno locale, oltre che a promuovere le profonde conoscenze che oggi vanta il nostro tessuto imprenditoriale Bellunese e Veneto. Solo attraverso le forme di aggregazione, è possibile pianificare attività in grado di garantire la massimizzazione del valore di tutti gli stakeholder, attraverso accordi di programma che partono dai proprietari dei boschi pubblici e privati del legno e coinvolgono tutti gli operatori della filiera”.

Antonio D’Ambros, presidente Rete Imprese Dolomiti: “Queste sono situazioni che richiedono il coinvolgimento del comparto Pubblico, attuato anche attraverso la canalizzazione delle strategie per favorire il prodotto legno.  L’approvazione da parte della Regione Veneto della Rete Innovativa Regionale di cui è capofila il consorzio Legno Veneto, è un buon segnale e rappresenta già uno strumento di coordinamento e canalizzazione delle proposte progettuali innovative che arrivano dall’imprenditoria e dall’università”.

Con l’intento di mettere luce su tali problematiche e sensibilizzare la Regione a incentivare una politica di sostegno alla montagna, il Centro Consorzi e Rete Imprese Dolomiti si fa portavoce di una questione che sta coinvolgendo il nostro territorio montano, circa un settore, quello del legno, che potrebbe ben rilanciare l’economia montana. Ad oggi, non ci sono le condizioni per creare una regia di operatori, unica e solida. Intanto però le imprese boschive austriache si stanno organizzando e le ricadute sul nostro territorio sono ben evidenti.

 

Ulteriori Informazioni

Scarica la Cartella Stampa

Rassegna  Stampa

Guarda il video della Conferenza

Operatore Elettrico. Corso a qualifica professionale per minorenni

Famiglie e Ragazzi, siete invitati il giorno:

GIOVEDI’ 01 GIUGNO 2017 – ORE 18.00 presso sala convegni - Via Zona Industriale Gresal, 5/e – 32036 SEDICO (BL)

alla presentazione del percorso a qualifica professionale: OPERATORE ELETTRICO

 




DESTINATARI DEL PROGETTO: minorenni in possesso della licenza media

*possono partecipare parzialmente al progetto per ottenere la qualifica: maggiorenni (con meno di 25 anni) in procinto di essere assunti con contratto di apprendistato per la qualifica

operatore eelttrico 01
INIZIO DELLE ATTIVITA’: 18 settembre 2017


NUMERO PARTECIPANTI: 20 (vi sono ancora posti disponibili)


Il percorso di formazione professionale a qualifica TRIENNALE è già approvato dalla Regione Veneto con DDR n. 20 del 24.01.2017 - – cod. 152-1-1986-2016

 


Vi aspettiamo numerosi per illustrarvi il progetto nel dettaglio

 

Ulteriori Informazioni:
 
Scarica la locandina del percorso di formazione professionale

CONVENZIONE CON ASCOTRADE CENTRO CONSORZI E RETE IMPRESE DOLHOME. GAS E ENERGIA A CONDIZIONI VANTAGGIOSE

Centro Consorzi e Rete imprese Dolhome chiudono l’accordo con Ascotrade per garantire gas e energia a prezzi vantaggiosi alle imprese, dipendenti e privati.

 

Comunicato Stampa 22 maggio 2017 - È stata stipulata con Ascotrade una convenzione per la fornitura di Gas e Energia elettrica a prezzi stabiliti. In particolare oltre ai prezzi calmierati la convenzione prevede uno sconto una-tantum per ogni contratto. Possono usufruire dei vantaggi della convenzione anche coloro i quali hanno già un contratto in essere, per esempio nella fornitura del metano, che senza modificare le loro abitudini possono usufruire dei vantaggi offerti da questa contrattazione collettiva d’acquisto.

ASCOTRADE e Centro Consorzi energia BellunoLa Convenzione prevede per tutti gli Associati di CENTRO CONSORZI e Rete Imprese Dolomiti Dolhome, con indirizzi di fornitura in Provincia di Belluno, la possibilità di sottoscrivere contratti di fornitura combinati di gas naturale ed energia elettrica per usi non domestici che prevedono l’applicazione di particolari condizioni economiche di fornitura concordate tra le Parti.

La Convenzione prevede inoltre, per tutti gli Associati, i Dipendenti e familiari, con indirizzi di fornitura in Provincia di Belluno, la possibilità di sottoscrivere con la Società contratti di fornitura combinati di gas naturale ed energia elettrica per usi domestici che prevedono l’applicazione di particolari condizioni economiche di fornitura concordate tra le Parti. Potranno altresì essere sottoscritti contratti di fornitura per punti siti al di fuori della Provincia di Belluno, in aree in cui la Società è presente.

Michele Talo, direttore del Centro Consorzi:” La scelta di collaborare con Ascotrade è stata fatta per la ramificazione presente su tutto il territorio e per la partecipazione pubblica dei comuni bellunesi, potendo usufruire di interlocutori già conosciuti in loco. Si tratta della prima convenzione stipulata da Ascotrade in Provincia con una associazione. Questo è un aspetto di grande soddisfazione, perché può rappresentare per le imprese un altro elemento di welfare aziendale, che abbiamo espressamente richiesto, venendo incontro anche alle esigenze del loro personale e collaboratori e che rappresenta un vero e proprio plus della convenzione stipulata”.

Per ragioni di organizzazione, si chiede agli interessati di fissare un appuntamento (presso Centro Consorzi o presso le aziende richiedenti) avendo cura di munirsi di una fotocopia per tipo delle bollette in essere, per poter esprimere immediatamente i vantaggi derivanti da questa adesione. Il contatto è completamente gratuito e assolutamente non vincolante.  Riferimento mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Ulteriori Informazioni

Comunicato stampa: 22 maggio 2017 - Centro Consorzi & Ascotrade

Pagina 4 di 38

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prev Next

Epta makers garden: innovazione digitale

Epta makers garden: innovazione digitale

Innovazione digitale con #EptaDigitalFactory e #EptaMakersGarden Epta e FabLab Belluno, una collaborazione che si rinnova, con due iniziative e un focus sui giovani e sull'innovazione digitale. Scopri di più sul bando di sviluppo...

PSR

PSR

  Iniziativa finanziata dal Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020. Organismo responsabile dell’informazione: CENTRO CONSORZI. Autorità di gestione: Regione Veneto- Direzione AdG FEASR Parchi e Foreste   Presentiamo di seguito l'elenco...

Regione del Veneto - POR FESR 2014-2020

Regione del Veneto - POR FESR 2014-2020

Azione 1.1.2-Sostegno per l'acquisto di servizi per l'innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese Sviluppo di nuovi servizi certificativi(sostegno PERCORSI CERTIFICATIVI 4.500 €. Innovazione Organizzativa - UP-GRADING ORGANIZZATIVO 6.000 €) Il...

Convegno RESTO A VIVERE IN MONTAGNA

Convegno RESTO A VIVERE IN MONTAGNA

Resto a vivere in montagna: la montagna come risorsa per uno sviluppo sostenibile (non come motivo di depressione economica) “Il nostro territorio montano è da tempo in affanno dal punto di...

Convegno Privacy

Convegno Privacy

La nuova normativa privacy in impresa Entro il 25 maggio 2018 le imprese devono adeguarsi alla nuova normativa sulla PRIVACY. Come fare tutto ciò ? Il Convegno LA NUOVA NORMATIVA PRIVACY IN IMPRESA nasce con...

News Social

News Convegni

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prev Next

Agricoltura sociale

Agricoltura sociale

Agricoltura sociale con il Centro Consorzi L'agricoltura sociale, oltre a rappresentare un'importante occasione di diversificazione per l'azienda agricola,  offre la possibilità di fare agricoltura generando benefici per fasce particolari della popolazione:...

Rete Territorio e lavoro

Rete Territorio e lavoro

Il Progetto “R.T.L.: RETE TERRITORIO E LAVORO” è stato presentato sull’ avviso pubblico - approvato con Deliberazione della Giunta regionale del Veneto n. 1269 del 08/08/2017 - per la realizzazione...

Estate: opportunità di lavoro per DIPLOM…

Estate: opportunità di lavoro per DIPLOMATI

Presentazione esperienza estiva Progetto TALENT   Il Centro Consorzi di Belluno, Ente di formazione per le imprese, vuole proporti un’esperienza di formazione e stage per questa estate 2017. Un’opportunità per accedere al...

“OPERATORE SHIATSU PROFESSIONALE”

“OPERATORE SHIATSU PROFESSIONALE”

Shiatsu e Naturopatia Tradizionale Orientale OPEN DAY GRATUITI DI SHIATSU Due incontri gratuiti, aperti a tutti e non vincolanti, di presentazione del percorso formativo Operatore Shiatsu Professionale 2018/2019. Disciplina del benessere e professione...

Opportunità di lavoro per diplomati

Opportunità di lavoro per diplomati

Oggi avere un diploma è un'opportunità in più Siamo alla ricerca di 8 dipomati per portarli in stage retribuito dopo un persoro di formazione su lle tematiche di: domotica, elettromeccanica, fablab...