Il sito utilizza cookies propri e di terze parti. Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul sito.

Avviso per l’assegnazione di numero 1 borsa di ricerca a Belluno

ricercaPROT. N. 114 del 04/10/2018 | Avviso per l’assegnazione di numero 1 borsa di ricerca | Da parte di CISET-Centro Internazionale di Studio e ricerche sull’Economia Turistica. TEMA DELLE RICERCA: “P.I.A.V.E. Paesaggio, Identità, Accoglienza, Viaggio, Esperienza. Sviluppo di proposte turistiche esperienziali slow lungo “La Piave”: dalle Dolomiti al litorale veneto passando per la Valbelluna e l’Alta Marca”

Premessa

Visto il DGR n. 2075 del 14/2/2017 e precedente Dgr. N. 1220 del 01/08/2017 A.S.S.I. - Azioni di Sistema per lo Sviluppo di un’offerta turistica regionale Integrata, allegato B, pag. 26 e pag.27 circa la possibilità di disporre di borse di ricerca;

visto  il Decreto n.  118 del 2 marzo 2018 della  Sezione Formazione – Dipartimento Formazione, Istruzione e Lavoro che approva e finanzia il progetto “ P.I.A.V.E. Paesaggio, Identità, Accoglienza, Viaggio, Esperienza. Turismo Slow lungo la via del Piave” presentato da CENTRO CONSORZI nell’ambito del quale  CISET  -Centro Internazionale di  studi e ricerche sull'economia  turistica è  partner operativo  come  da Accordo di partenariato siglato all’avvio del progetto  sul bando Dgr. N. 1220 del 01/08/2017 A.S.S.I. - Azioni di Sistema per lo Sviluppo di un’offerta turistica regionale Integrata nell’ambito del  POR 2014-2020- Ob. Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione Asse I  –  Occupabilità per un finanziamento pari a € 248.740,00.

Vista la  sottoscrizione dell’Atto di  adesione da  parte di  CENTRO CONSORZI che regola i rapporti  con  la  Regione  del  Veneto  per  la  realizzazione  e  il  finanziamento  del  progetto stesso,  il CISET -in qualità di partner operativo di progetto e Ente di ricerca- attiva n. 1 (una) borsa di  ricerca  e  invita  a  sottoporre  candidature per  l’assegnazione  della  borsa  stessa  dal  titolo “Sviluppo  di  proposte  turistiche  esperienziali  slow  lungo  “La  Piave”:  dalle  Dolomiti  al  litorale  veneto passando per la Valbelluna e l’Alta Marca” della durata di mesi 12 (dodici) per un totale complessivo di 1920 ore.

Attività di ricerca previste

L'intervento prevede l'impiego di una/un borsista in attività di ricerca, realizzata presso l’area del bellunese, nello specifico presso la sede della DMO Belluno Dolomiti-partner di rete del progetto, c/o la sede dell’Amministrazione della Provincia di Belluno  a stretto contatto con il Direttore della DMO, dott. Giuliano   Vantaggi, e   le imprese partner di progetto e  sarà guidata dal partner universitario CISET.  La  risorsa  sarà dedicata  nello  specifico  allo  sviluppo  dei  seguenti temi di analisi:

analisi della domanda turistica dei territori di riferimento del progetto e individuazione di target di turisti potenzialmente interessati a prodotti esperienziali sul tema del turismo paesaggistico, naturalistico e slow;

analisi  delle  principali  possibili  attrazioni  accumunate  dal  legame  con  il  fiume  Piave:

ecosistemi e paesaggi tipici di ciascuna area plasmati dal corso del fiume, produzioni artigiane e enogastronomiche e mestieri tipici, tradizioni, episodi storici avvenuti lungo il Piave e delle più significative progettualità già esistenti nei territori di riferimento (itinerari, progetti di valorizzazione delle specificità locali, ad esempio dell’artigianato tipico dei contesti montani, dell’enogastronomia legata alla pesca e all’orticoltura, di antichi mestieri, ecc.), a partire dal progetto della pista ciclabile La Piave e coerentemente con il turismo paesaggistico e esperienziale e con i target di domanda individuati;

sviluppo di proposte turistiche per l’integrazione e la “messa a valore e a sistema” delle

attrazioni e delle progettualità di cui sopra, anche attraverso la combinazione di diverse mobilità slow e sostenibili (in bicicletta, a piedi, a cavallo, in canoa);

analisi e valutazione di strumenti con cui veicolare e promuovere le proposte di cui sopra, anche favorendo la valorizzazione di luoghi ancora poco conosciuti, collegandoli sia in termini di “mobilita” che di “offerta esperienziale” alle destinazioni turistiche più note.

Obblighi del borsista

Il percorso di ricerca prevede il confronto diretto e il coordinamento delle attività con la DMO Belluno Dolomiti e  i partner di progetto, i referenti delle imprese partner, associazioni di categoria e altri soggetti che possono contribuire allo sviluppo delle tematiche oggetto della ricerca. Come indicato in Dgr. n. 1220 del 01/08/2017 a pag. 26 per garantire la sinergia delle attività di ricerca  con  le  aziende  oggetto  di  studio,  il  ricercatore  dovrà  garantire  la  sua  permanenza all’interno di una delle aziende partner di progetto, selezionata sulla base del tipo di business sviluppato e in linea con gli obiettivi della borsa di ricerca per una durata di tempo congrua al raggiungimento degli obiettivi di ricerca. E’ compito del borsista in raccordo e con la supervisione di CISET alimentare l’apposito database predisposto dalla Regione del Veneto, dedicato alla raccolta di documenti e materiali di lavoro e dei rapporti parziali e definitivi delle attività di ricerca realizzata. Inoltre, sarà compito del borsista produrre, al termine del percorso di ricerca, due videoclip di durata diversa che riassumano obiettivi, contenuti e risultati della ricerca stessa:

- un video, ad uso promozionale, di durata pari a 30 secondi;

- un video di durata pari a 3 minuti, in digitale e in formato 16:9 e deve contenere i loghi istituzionali del FSE nel Veneto.

 Copie dei video dovranno essere archiviate nel suddetto database regionale. Una dichiarazione liberatoria da parte del borsista permetterà alla Direzione Formazione e Istruzione della Regione di utilizzare i filmati in contesti ritenuti di utilità dalla Regione stessa.

Al termine dell’attività il borsista è tenuto a presentare alla direzione del CISET un report che contenga il risultato della ricerca svolta, la metodologia utilizzata, le fonti, ecc. e approvata da un ricercatore senior e/o project manager di CISET. Il report dovrà evidenziare i risultati conseguiti e dovrà essere accompagnato da un abstract di ricerca.

Durata del contratto: 12 (dodici) mesi, ovvero 160 ore al mese per un totale di 1920 ore di attività complessive, a partire dal 29/10/2018

Importo: l’importo complessivo è pari a Euro 24.000,00 (ventiquattromila), ovvero Euro 2.000,00 al mese per la durata del progetto

Scadenza per la presentazione delle candidature: 24/10/2018

Chi può partecipare:

Alla selezione possono partecipare i cittadini di stati membri dell’Unione Europea e cittadini extra comunitari in possesso, alla data di scadenza del presente bando, di laurea oltre che di un corso di specializzazione oppure Master e/o dottorato in materie attinenti l’Economia e la Gestione del Turismo. L’esclusione dal concorso per mancanza dei requisiti richiesti può avvenire in qualsiasi momento, anche successivamente allo svolgimento della selezione. Il provvedimento sarà giustificato e comunicato al candidato eventualmente escluso.

Come partecipare: i candidati devono presentare:

- il modulo di domanda allegato, debitamente compilato e firmato; il modulo è reperibile anche presso il sito www.unive.it/ciset alla pagina al link https://www.unive.it/pag/31215/ nella sezione FORMAZIONE E CONSULENZA PER ENTI E IMPRESE Progettualità "A.S.S.I.: Azioni di Sistema per lo Sviluppo di un'offerta turistica regionale Integrata" nella parte dedicata al progetto

-  CV  formato Europass, datato e firmato, recante dichiarazione  ai  sensi del DPR 445/2000 e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del d.lgs 96/2003

- la fotocopia di un valido documento di identità

- abstract della tesi di laurea e/o report del corso e/o tesi di Master o dottorato, pubblicazioni o altri materiali utili alla dimostrazione delle competenze relative ad attività di ricerca sui temi dell’economia e management delle imprese turistiche e dei territori e/o relativi agli specifici contenuti della borsa per cui il concorrente si candida, ad esempio temi relativi la digitalizzazione delle imprese turistiche

Come inviare la candidatura. Le candidature possono essere:

a)  consegnate di persona presso CISET – Villa Mocenigo, Riviera S. Pietro, 83 entro le ore

15.00 del giorno di scadenza del bando nei seguenti orari di apertura, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 15.00

b)  Per  posta  tramite  raccomandata  con  avviso  di  ricevimento:  la  raccomandata  dovrà pervenire entro le ore 15.00 del giorno di scadenza del bando (fa fede la data di ricevimento, non quella di spedizione).

In entrambi i casi, sulla busta dovrà essere riportata la seguente dicitura: Progetto “ P.I.A.V.E.” Codice 152-1-2075-2017 Borsa “Sviluppo di proposte turistiche esperienziali slow lungo “La Piave”: dalle Dolomiti al litorale veneto passando per la Valbelluna e l’Alta Marca”

c)   (solo se anche il candidato è in possesso di casella di posta elettronica certificata) inviate tramite Posta Elettronica Certificata all’indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , indicando nell’oggetto dell’e-mail la dicitura Progetto “ P.I.A.V.E.” Codice 152-1-2075-2017 Borsa “Sviluppo di proposte turistiche esperienziali slow lungo “La Piave”: dalle Dolomiti al litorale veneto passando per la Valbelluna e l’Alta Marca”

d)   inviate tramite posta elettronica all’indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , indicando nell’oggetto dell’e- mail la dicitura Progetto “ P.I.A.V.E” Codice 152-1-2075-2017 Borsa “Sviluppo di proposte turistiche esperienziali slow lungo “La Piave”: dalle Dolomiti al litorale veneto passando per la Valbelluna e l’Alta Marca”. In questo caso il candidato si assume le responsabilità relative al mancato recapito della domanda e della relativa documentazione a causa dell’utilizzo di posta elettronica non certificata

N.B. CISET non assume responsabilità nel caso di mancato recapito o smarrimento di comunicazioni derivanti da inesatte indicazioni della residenza e del recapito e dei riferimenti di posta elettronica o da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento degli stessi o per disguidi postali, telegrafici o elettronici non imputabili a colpa del CISET stesso.

Procedure di selezione e modalità di valutazione

La selezione delle candidature viene effettuata in base a titoli, CV e documentazione allegata e ad un colloquio individuale volto a valutare motivazione, conoscenze e competenze dei candidati da una commissione esaminatrice nominata da CISET ai sensi delle proprie procedure interne. La commissione definisce criteri e punteggi di valutazione e, sulla base dei medesimi, stabilisce una graduatoria finale di merito ed individua il vincitore.

 Verranno privilegiate le candidature con esperienza nell’ambito dell’economia e del management del turismo e con pregresse esperienze professionali in enti/imprese turistiche su temi relativi l’implementazione di proposte esperienziali/slow

La data dei colloqui di selezione è fissata per il 25/10/2018

La sede di svolgimento delle selezioni è CISET, Villa Mocenigo, Riviera San Pietro 83 Oriago di Mira (VE).

In caso di rinuncia o cessazione anticipata, la borsa sarà assegnata al candidato successivo secondo l’ordine in graduatoria. Conferimento delle borse e pubblicità degli atti La direzione del CISET ricevuta comunicazione dei risultati delle selezioni, approva i verbali di selezione e ne rende pubblici i risultati. CISET trasmetterà al vincitore una comunicazione con la data di decorrenza della borsa. Il vincitore dovrà confermare per iscritto l’accettazione della borsa entro il termine che verrà comunicato da CISET pena la decadenza dell’assegnazione. Le procedure di selezione verranno attuate secondo criteri di trasparenza La graduatoria viene stabilita dalla commissione con giudizio insindacabile.

Comunicazione: comunicazioni   circa   il   bando   e   le   fasi   della   selezione   sono   assicurate   tramite   il   sito www.unive.it/ciset .

Incompatibilità

I borsisti sono tenuti ad assolvere gli impegni stabiliti nel contratto di assegnazione della borsa pena la decadenza della borsa. L’impegno richiesto al destinatario della borsa di ricerca prevede un contributo ad un’attività di ricerca di tipo specialistico e focalizzato su determinati e precisi obiettivi. Tale impegno deve essere svolto a tempo pieno ed essere compatibile ad altri incarichi occupazionali solo di carattere residuale. Il godimento della borsa non integra un rapporto di lavoro, non dà luogo né a trattamenti né a riconoscimenti automatici a fini previdenziali.

Ritiro documenti e pubblicazioni

I candidati potranno ritirare eventuali documentazione e pubblicazioni inviate in originale presso contattando la Segreteria CISET via email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., dopo due mesi dalla data della selezione, salvo eventuali contenziosi in atto. Oriago di Mira (VE), 04/10/2018.

Ulteriori Informazioni

Scarica il bando e a domanda per la richiesta di partecipazione

Esito selezione

News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prev Next

Scuola aperta: vieni da noi

Scuola aperta: vieni da noi

Scuola aperta: vi aspettiamo a Sedico Ritorna SCUOLA APERTA. Vieni a visitare la scuola del legno e di estetica del Centro Consorzi i giorni: Sabato 24 novembre 2018 alle ore 14.30 Sabato 15...

Opportunità per disoccupati a Belluno

Opportunità per disoccupati a Belluno

Opportunità per disoccupati con il Progetto RIZOMI Il Progetto “RIZOMI: PRATICHE GENERATIVE PER IL LAVORO” è stato presentato sull’ avviso pubblico - approvato con Deliberazione della Giunta regionale del Veneto n. 985...

Assegno per il lavoro a Belluno

Assegno per il lavoro a Belluno

Centro Consorzi propone i corsi finanziati con l'assegno per il lavoro Non perdere l'occasione, il Centro Consorzi propone i corsi finanziati con l'assegno per il lavoro. Una vasta gamma di corsi di...

Bando assegnazione borsa di ricerca BL

Bando assegnazione borsa di ricerca BL

Avviso per l’assegnazione di numero 1 borsa di ricerca a Belluno PROT. N. 114 del 04/10/2018 | Avviso per l’assegnazione di numero 1 borsa di ricerca | Da parte di CISET-Centro Internazionale di...

Diventare insegnante e istruttore di scu…

Diventare insegnante e istruttore di scuola guida

Come diventare insegnante e istruttore di scuola guida Diventare insegnante e istruttore di scuola guida non è cosa semplice ma, cerchiamo di fare chiarezza. Nelle autoscuole le figure professionali sono due, ben...

News Social

News Convegni

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prev Next

Agricoltura sociale

Agricoltura sociale

Agricoltura sociale con il Centro Consorzi L'agricoltura sociale, oltre a rappresentare un'importante occasione di diversificazione per l'azienda agricola,  offre la possibilità di fare agricoltura generando benefici per fasce particolari della popolazione:...

Rete Territorio e lavoro

Rete Territorio e lavoro

Il Progetto “R.T.L.: RETE TERRITORIO E LAVORO” è stato presentato sull’ avviso pubblico - approvato con Deliberazione della Giunta regionale del Veneto n. 1269 del 08/08/2017 - per la realizzazione...

Estate: opportunità di lavoro per DIPLOM…

Estate: opportunità di lavoro per DIPLOMATI

Presentazione esperienza estiva Progetto TALENT   Il Centro Consorzi di Belluno, Ente di formazione per le imprese, vuole proporti un’esperienza di formazione e stage per questa estate 2017. Un’opportunità per accedere al...

“OPERATORE SHIATSU PROFESSIONALE”

“OPERATORE SHIATSU PROFESSIONALE”

Shiatsu e Naturopatia Tradizionale Orientale OPEN DAY GRATUITI DI SHIATSU Due incontri gratuiti, aperti a tutti e non vincolanti, di presentazione del percorso formativo Operatore Shiatsu Professionale 2018/2019. Disciplina del benessere e professione...

Opportunità di lavoro per diplomati

Opportunità di lavoro per diplomati

Oggi avere un diploma è un'opportunità in più Siamo alla ricerca di 8 dipomati per portarli in stage retribuito dopo un persoro di formazione su lle tematiche di: domotica, elettromeccanica, fablab...